Istituto Tecnico Economico “A. Fusinieri” - Via D'Annunzio, 15 - 36100 Vicenza - Tel. 0444 563544 - Fax 0444 962574
Email: VITD010003@istruzione.it - PEC: VITD010003@pec.istruzione.it - Cod. Meccanografico: VITD010003 - C.F. 80016290241
Saluti del Dirigente Scolastico

Vicenza 02/09/19

                                                                             

- Alla Dirigente

- Al Personale

- Agli Studenti

- Ai Genitori

- Al Presidente del Consiglio d’Istituto

- Al Consiglio d’Istituto

- Al Comitato genitori dell’I.T.E “A. Fusinieri”

 

 

Oggetto: saluti del dirigente scolastico uscente

 

Gentilissimi, 

dall’inizio di quest’anno scolastico sono chiamato a dirigere un’altra scuola.

Sento forte l’esigenza di salutarvi e di augurarvi non solo un buon nuovo anno scolastico, ma anche quel futuro carico di soddisfazioni che meritate.

Sono stati tre anni molto intensi anche se non sempre facili: la gestione di due scuole di ordine e grado differente non ha certo aiutato.

Il lavoro di tutti coloro che si sono attivamente spesi sia dal punto di vista organizzativo e gestionale che progettuale ha consentito di conseguire alcuni risultati materiali:

- si sono rinnovati completamente gli spazi sportivi esterni

- è stata realizzata una biblioteca innovativa orientata alla lettura digitale e diffusa

- si sono realizzati i “Future labs” che con i loro dispositivi e arredi hanno radicalmente rinnovato gli ambienti didattici

- si sono messi in sicurezza tutti i soffitti delle classi del piano terra e dell’aula 3.0 e realizzato nuovi controsoffitti per il miglioramento del benessere acustico e luminoso

- sono state acquistate due nuove linee di fibra ottica per evitare i rallentamenti dell’attività didattica

Altri realizzazioni sono meno concrete ma altrettanto tangibili:

- la scuola è stata il polo formativo della provincia più frequentato

- si è riscritto un regolamento d’istituto ampiamente condiviso tra tutti le componenti della vita scolastica

- si è aggiornato il regolamento di disciplina integrandolo con il capitolo riguardante il bullismo e il cyberbullismo

- si è riscritto il regolamento per le attività esterne (viaggi, uscite ecc.)

- si è creato un fondo di solidarietà per la partecipazione a queste attività degli studenti in difficoltà economiche

- si sono acquistare applicazioni informatiche proprietarie da fornire gratuitamente a tutti gli studenti e il personale

- si è potenziato l’uso delle piattaforme digitali informatiche per la condivisione dei documenti

- si è acquistato un nuovo applicativo per la gestione dell’ASL

- si è ricostituito il Comitato tecnico scientifico

- grazie alle proposte del predetto Comitato si è creato una web application che consente alle aziende interessate, dopo opportune verifiche, di effettuare ricerche tra i curricola dei nostri diplomati

- si è introdotto la studio curricolare della robotica educativa

Tutto ciò fa del Fusinieri una delle scuole con gli ambienti didattici più accoglienti e con le dotazioni strumentali più ricche della provincia.

Sarebbe auspicabile che questa consapevolezza aiuti a costruire un maggiore orgoglio di appartenenza a una comunità che include professionalità straordinarie, entusiasmi trainanti, spessore umano rilevantissimo.

Ma quest’orgoglio è utile solo se serve a prendersi cura del patrimonio materiale, ma soprattutto immateriale, comune.

Serve solo se si matura più profondamente la coscienza che il Fusinieri è in grado di offrire una proposta con una sua precisa specificità didattica, educativa e formativa e si arricchisce questa specificità con il confronto delle opinioni che non diventano sterili polemiche.

Non ho dubbi che ciò accadrà con il coordinamento della Dirigente Rosati e con la disponibilità e partecipazione di tutti.

Avrei una gran voglia di ringraziare nominalmente e pubblicamente coloro che hanno condiviso con me questa esperienza così arricchente dal punto di vista umano e professionale. Non si tratta solo dei più stretti collaboratori, che pure hanno avuto un ruolo determinante, ma anche di tutto quel personale, di tutti quei componenti degli organi collegiali, di quegli studenti che hanno sempre operato con spirito costruttivo e di collaborazione.

Non lo faccio perché conosco il loro pudore e per paura, visto il gran numero, di dimenticarne qualcuno.

Un caro saluto

Vincenzo Trabona


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.